dodoma tanzania africa

Città di Dodoma

Dodoma, nella lingua Bantu parlata dai Gogo, significa "è affondato" ed è la terza città più grande del paese, dopo Dar es Salaam e Mwanza.

Originariamente era una piccola città nota come "Idodomya" ed era una sosta sulla rotta delle carovane che viaggiavano dalla costa verso l'entroterra ed il lago Tanganyika.
La moderna Dodoma fu fondata nel 1907 dai coloni tedeschi durante la costruzione della ferrovia centrale della Tanzania.
Dopo la Prima guerra mondiale, la Tanzania entrò a far parte dell'Impero britannico, e diventò un importante centro amministrativo.
Nel 1973 fu deciso che la capitale del paese fosse spostata da Dar es Salaam (capitale nel periodo coloniale britannico) a Dodoma.
Lo spostamento della capitale a Dodoma è stato concepito come un progetto di costruzione nazionale per cementare una nuova identità in Tanzania ed è simile ai progetti che sono stati fatti in Nigeria (con la città di Abuja), in Botswana (con la città di Gaborone ), in Malawi (con la città di Lilongwe) ed in Mauritania (con la città di Nouakchott).

La città è circondata da una ricca area agricola, nella parte orientale di Dodoma sono allestiti vari mercati agricoli, dove si possono trovare frutta e verdura fresca, e il mercato del bestiame. È il centro della crescente industria vinicola della Tanzania.

Ci sono due importanti università la St. Johns University della Tanzania, di proprietà della Chiesa Anglicana, e l'Università di Dodoma, entrambe le università sono state aperte ufficialmente nel 2007.
La Chiesa anglicana possiede anche l'unica scuola internazionale a Dodoma, la Canon Andrea Mwaka School, fondata nel 1950.

Cosa Fare

Lion Rock, chiamata anche Simba Hill o in Swahili, Mlimwa, è un'area collinare permette di ammirare il panorama da un punto di vista privilegiato.

Kondoa Irangi Rock Paintings: sono una serie di grotte scavate nelle collina che si affacciano sulla steppa.
Le caverne contengono anche pitture rupestri, risalenti ad oltre 50.000 anni fa. Il numero esatto di siti di arte rupestre nell'area di Kondoa è attualmente incerto, si stima che possono essere tra i 150 ed i 450.

La Cattedrale di Dodoma è uno dei monumenti architettonicamente più belli della capitale e si trova accanto alla moschea Jamathkana, che ha un design neoclassico decisamente britannico.

Una delle attrazioni principali è costituita dal Museo Geologico, che ospita un allestimento ricco di modellini e reperti dedicati alla morfologia del Paese.

Il Bunge, ovvero il parlamento, è aperto ai visitatori solo durante le sessioni (assicurati di avere con te il passaporto), ma vale la pena anche visitare solo l'esterno del palazzo. È severamente vietato fare fotografie.

Nyerere Square è stata creata in memoria di Julius K. Nyerere, primo presidente della Repubblica di Tanzania.

Posizione

Situata sul bordo orientale degli altipiani meridionali, la città si trova a 453 km a ovest della ex capitale di Dar es Salaam e 441 km a sud di Arusha.

Come Arrivare

Dodoma è collegata da importanti vie automobilistiche a tutte le grandi città della Tanzania. Verso est si raggiunge Dar es Salaam; verso ovest si giunge a Mwanza e Kigoma; la Grande Strada del Nord conduce ad Arusha.
Da Dodoma passa la ferrovia centrale, che la collega ancora a Dar es Salaam.
L'aeroporto può accogliere solo aerei di medie dimensioni ed è in progetto un suo ampliamento.

Dove Alloggiare

Ci sono diversi hotel e lodge in cui alloggiare.

Per scoprire le bellezze della città vai alla Gallery