lago tanganyika tanzania africa

Lago Tanganyika

Il lago Tanganyika, o Tanganyika in Swahili, è un grande lago dell'Africa orientale che si trova al confine tra Tanzania, Repubblica Democratica del Congo, Burundi e Zambia.
Le prime due si dividono quasi equamente l'80% della territorialità delle acque.
È dal nome di questo lago che ha origine il nome della Tanzania.

Le sue enormi dimensioni lo rendono uno dei laghi più estesi al mondo, è il secondo lago africano per estensione dopo il lago Vittoria ed il più profondo in assoluto di tutto il continente.
È situato all'interno di in una delle grandi fosse della Rift Valley, le cui pareti montuose ne costituiscono i confini.
Si estende per 673 km con una larghezza media di 50 km, coprendo un'area di 32.900 km² ed una profondità media di 570 m, con punte di 1.470 m.

Il lago ha due immissari principali: il fiume Rusizi, che entra da nord dal lago Kivu, e il fiume Malagarasi, che è il secondo fiume più grande della Tanzania, ed entra nel lago Tanganyika da est.
Il principale emissario è il fiume Lukuga che a sua volta riversa le sue acque nel fiume Congo.

L'enorme profondità e la posizione tropicale del lago impediscono un ricambio dell'acqua, facendo sì che la parte più profonda del lago consista principalmente di acqua priva di ossigeno.
Il lago fu scoperto per la prima volta dagli europei nel 1858 grazie agli esploratori Richard Burton e John Speke, che lo scoprirono durante una spedizione finalizzata alla scoperta della sorgente del Nilo.

Il lago ospita almeno 450 specie di pesci.
La maggior parte dei pesci del lago vive a largo e molte delle specie presenti sono caratteristiche del luogo, ovvero non si trovano in altri bacini mondiali. Questo alto tasso di specie endemiche lo si ritrova anche negli invertebrati che vivono nelle acque del lago, specialmente molluschi, granchi e sanguisughe.

La fauna ittica nel lago Tanganyika è una risorsa primaria di sostentamento per le popolazioni locali.
Allo stato attuale ci sono circa 45.000 persone coinvolte nell'industria della pesca, i quali operano da circa 800 siti diversi.

Per scoprire le bellezze dei laghi vai alla Gallery